Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

Studiare al Parolini

Focus dell’Istituto Agrario Parolini

L’agricoltura del futuro sarà una risorsa al servizio del benessere e dell’ambiente.

Il nostro Istituto punta alla sostenibilità ed all’integrazione a partire da:

• produzioni di qualità

• produzione di prodotti tipici locali per creare un indotto culturale, turistico-ricreativo, indispensabile per rilanciare in particolare l’area della Pedemontana Veneta

L’agricoltura contadina dei piccoli appezzamenti deve essere resa economicamente possibile per la prevenzione su larga scala dei dissesti idrogeologici e per la formazione di nuove esperienze imprenditoriali.

Ciò necessita di tecnici opportunamente formati in grado di interfacciarsi con la realtà locale di creare reti tra aziende associazioni ed enti, orientarsi tra il groviglio di normative regionali, nazionali e comunitarie, ma anche di avere una “visione Europea” per poter reperire le (ormai uniche) risorse per rilanciare l’agricoltura locale.

Un diplomato in agricoltura e ambiente sarà dunque in grado di sviluppare:

• Produzione locale tipica ed eccellenze italiane

• Qualità merceologica igienico sanitaria degli alimenti

• Tutela e promozione del made in Italy

• Mentalità e cultura attenta all’ambiente

• Fattorie socio-educative e agricoltura sociale

• Filiera cortissima, prodotti a Km 0, Gruppi acquisto solidale e farmer’s market

• Turismo rurale ed ecosostenibile

• Gestione territoriale con tecniche selvicolturali conservative

• Legislazione nazionale e comunitaria in ambito agrario ed ambientale

Si tratta di formare culturalmente “sentinelle” del territorio che, una volta disseminate, ne promuovano la salvaguardia e lo sviluppo là dove e come si troveranno ad operare.

Corso TECNICO in Diploma in Agraria, Agroalimentare e Agroindustria

Corso PROFESSIONALE in Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale